ROYAL MAKE UP

Il make up che vi propongo è deciso, raffinato ed elegante, lo definirei da vera regina di stile.


Ombretti con nuance che virano dal rosa al viola e labbra scolpite da un rossetto bicolore.


Ho creato la base con un fondotinta mat e riflessi di luce ultra glow! Per questo make up ho provato alcuni tra i prodotti più chiacchierati del momento:

VISO: Hydra- Essentiel Clarins, fondotinta mat velvet MUFE, Rosy Glow Dior e blush n°5 Ysl. Illuminante Winter Rose Huda Beauty.

SOPRACCIGLIA: Matita L'òreal.

OCCHI: Ombretti Twilight, Amethyst e Royal Desert Dusk Palette Huda Beauty, eyeliner Kat Von D e mascara Monsieur Big Lancome.

LABBRA: Le Rouge Sculpt 02 Sculpting Violine Givenchy.

UNGHIE: Smalto Ballerina Chanel.


Se il look vi è piaciuto seguite i make up realizzati da me anche su Instagram!

0 commenti:

SNOW MAKE UP

In questo periodo non potevo non realizzare un make up fantasioso ispirato alla neve!
Un trucco di notevole impatto fotografico.
Per realizzarlo ho utilizzato neve decorativa, colla per ciglia finte, zucchero, glitter, ombretto bianco in crema, mascara bianco (una base) e illuminante; il tutto applicato su viso e sui capelli con l'aggiunta di shampoo secco.
Per completare il look sulle unghie una base e subito dopo glitter e zucchero.




Fatemi sapere se vi piacerebbe vedere altri trucchi artistici e fotografici sui miei Social e quali look vorreste in particolare!

0 commenti:

Pillola di curiosità : GLI STRASS



Quante di voi hanno nell'armadio un capo d'abbigliamneto impreziosito dagli strass?!
Non per forza un vestito ma anche un paio di scarpe..penso che non manchi!
Questi simpatici “diamanti artificiali” impreziosiscono i nostri capi e li rendono unici e particolari. Oltretutto possiamo aggiungerli noi ai nostri vestiti oppure comprarli già pronti. Ma conoscete la loro origine e storia?
Gli strass risalgono al XVIII secolo e devono il loro nome al gioielliere viennese che li inventò: Joseph Strasser.
Egli riuscì per primo a ottenere un tipo di vetro molto limpido da cui realizzare dei chicchi colorati dalla presenza di piccole quantità di ossidi metallici.
Secondo me questa fu un'invenzione geniale perchè rivoluziona la moda creando capi preziosi e raffinati a costi bassissimi se paragonati a quelli con diamanti veri.
Gli strass vennero da subito utilizzati per abbellire le fibbie delle calzature dei sovrani e degli aristocratici e successivamente si diffusero in tutto il mondo per tutti i capi d'abbigliamento.



Ora sono curiosa di scoprire: cosa ne pensate degli strass? Ne avete mai utilizzati per i vostri capi? Mandatemi qualche foto o taggatemi su Instagram.
Io li uso tutt'ora, non solo per impreziosire alcuni vestiti ma anche per dare luce alle piccole creazioni che creo..volete sapere quali? Andate su instagram e cercate T3tashop
Besos
Francesca




3 commenti:

TRUCCO CAPODANNO

Cosa fai a Capodanno?
Ecco la solita domanda alla quale ognuno di voi avrà già risposto in questi giorni.
Che siate invitati al classico cenone, ad un party o che decidiate di restare a casa per una serata romantica, ricordatevi che per sentirvi al meglio dovrete essere prima di tutto a vostro agio con il look scelto!


Osate ma con stile, potete prendervi un po' di tempo per voi e applicare una base radiosa, definendo lo sguardo con eyeliner e mascara. Le Beauty Addict possono realizzare anche make up più strutturati illuminando anche la palpebra mobile con ombretti glitterati, luminosi e dando definizione alla piega palpebrale.
Ricordate che consigliano di indossare qualcosa di rosso, se amate i rossetti di questa nuance, abbinate il lipstick al colore dello smalto o del gel per le unghie.


Scegliete accessori eleganti abbinati all'outfit, che potrà essere sfarzoso o più semplice in base alla vostra personalità, oro, rosso e nero andranno per la maggiore.


E voi come vi truccherete a Capodanno? Punterete sullo sguardo con Smokey Eyes e glitter o sulle labbra con rossetti accesi?

2 commenti:

BUONE FESTE!


Lo shooting fotografico pensato da Désormais Photograph è in tema delle feste del periodo, a cominciare proprio dal Natale!


Queste foto mi hanno entusiasmato tantissimo, dietro a questi scatti c'è passione, disponibilità e professionalità.
Per me è un grande orgoglio collaborare con chi sa cogliere tutto ciò che provo, affidare l' immagine di questo progetto a qualcuno per me è davvero importante.
In questo periodo mi sono circondata di gente che ha saputo contribuire al meglio per questo blog e non solo. La mia routine quotidiana è cambiata, c'è moltissima organizzazione dietro, le ragazze che mi aiutano non mettono solo la loro immagine ma anche idee e si prestano davvero con grandissimo impegno. Il mio Team fa parte di chi ha saputo aiutarmi con costanza non solo con i post ma in tutto!
Auguri a tutti voi che con uno sguardo, una parola, un piccolo gesto avete saputo emozionarmi, il vostro sorriso è il mio, e questo se avete avuto modo di provare un make up realizzato da me lo sapete già!



Auguri di cuore!

0 commenti:

COME REALIZZARE UN TRUCCO ANNI 80

Il trucco più colorato della storia è sicuramente quello degli anni 80!
Labbra caratterizzate da tonalità accese e fluo, ombretti super colorati, gialli, blu, fucsia, arancio.
Mi sono davvero divertita a ricreare questo trucco, dove non ci sono regole ma solo tanta voglia di osare!


Se avete una festa a tema, ricordatevi l'importanza di outfit, hairstyle e accessori.


Per quanto riguarda il make up vi occorre:
VISO:Fondotinta e terra effetto bronze, fard fucsia o arancio.
OCCHI:Palette di ombretti super colorati, matite occhi e mascara.
LABBRA:Rossetti luminosi con nuance Pop.
UNGHIE: Smalto fucsia (oppure verde,azzurro, giallo..)


Ricordatevi di applicare il blush su guance e tempie e di portare fuori dalle palpebre la sfumatura dell' ombretto.



Spero che il look estroso vi sia piaciuto, avete mai partecipato ad una festa in stile anni 80?




0 commenti:

LA TAVOLA DEL NATALE

Prepara la tavola!
Una cosa apparentemente facile da fare ma se vi cimentate nel prepararla per il giorno di Natale può diventare un' impresa. 
Sfogliando immagini su Pinterest ho curiosato molto e devo dire che le idee sono infinite. L'importante è seguire alcune piccole regole; la tovaglia deve essere solo per l'occasione, quindi non la tovaglia di tutti i giorni.



Un centro tavola a tema decorativo può essere composto da una ghirlanda o da candele qui l'unica eccezione e non mettere fiori troppo profumati che potrebbero dar fastidio.



Il segnaposto che può essere una corsia, un tovagliolo oppure un piatto più grande colorato che ricordi molto i colori natalizi.
La scelta anche dei colori è fondamentale, infatti rosso, verde, oro, argento e marrone sono gettonatissimi in questo periodo. 
Un gesto carino sarebbe anche quello di far trovare sul segnaposto un piccolo pensiero dedicato alla persona invitata. Ho trovato delle decorazioni a forma di stella che servono come ferma tovagliolo oppure una semplice pallina dell' albero sui cui scrivere il nome della persona.





Anche per piatti e bicchiere vale la regola della tovaglia quindi,  farete sicuramente una bella scenografia ad aver bicchieri e piatti colorati o decorati. 
E con questo è tutto, spero vi siano piaciute le idee che vi ho lasciato in questo post e vi saluto.

Miao
Manuel

0 commenti:

10 IDEE REGALO DI NATALE DELL'ULTIMO MINUTO


Alzi la mano chi ha ancora un po' di regali da fare.
Manca poco al Natale e le idee originali, se non sono venute finora, non verranno certo oggi. Volete uno spunto per fare un regalo dell'ultimo minuto che sia gradito dal destinatario?
Ecco qualche idea...

    1) Smartbox o simili
    Si capisce senza dubbio che è un regalo dell'ultimo minuto ma chi lo riceve ne sarà comunque contento, gli stai regalando un'esperienza, quindi un momento felice.
    2) Se la persona in questione è golosa, vai sul sicuro anche con un bel cesto di prodotti tipici. Non quelli del supermercato, ma accuratamente selezionati.
    3) Una bottiglia di champagne fa sempre la sua figura. E porta pure bene..

    4) Se colui che riceve il dono è un appassionato di cucina, potresti optare per un bel macchinario per fare i muffin, una centrifuga o per un libro di ricette.
    5) Libri
    Pensi che il libro sia un dono impersonale? Ti sbagli, può essere un dono favoloso. Vai in libreria, passeggia tra gli scaffali, lasciati ispirare dagli odori, apri un libro, sfoglialo, sfogliane un altro..arriverai alla soluzione perfetta e sarai profondamente soddisfatto. Così come il destinatario...


    6) Un'agenda
    Banale? Oh, no.. In commercio ce ne sono di bellissime. Anche l'agenda è un dono di buon augurio: alla persona che lo riceve stai augurando un anno pieno di progetti e cose da fare.. per esempio la nostra Genny ne sarebbe felice soprattutto se accompagnata da una super trousse di trucchi.
    7) Creazioni handmade
    Eh già, una creazione personalizzata e fatta ad hoc per il destinatario che può variare tra una collana con il suo personaggio preferito a un vaso contenitore di biscotti decorato con quelli più apprezzati.
    Potete dare un'occhiata alla mia pagina etsy Teta Shop per qualche idea già pronta o richiederne una personalizzata.


    8) Gift card
    Se ne regali una a una ragazza prediligi quelle dei negozi di abbigliamento, per un ragazzo ottimi quelli dei negozi di elettronica.
    9) Musica
    Per esempio i biglietti di un determinato concerto, dei bei vinili o dei cd scelti con cura in base ai gusti di chi riceve il dono.


    10) Giochi di società
    Per gli amanti delle feste in casa e dei giochi, articoli come Taboo o Scarabeo sono perfetti per le serate in compagnia.
Spero di esservi stata d'aiuto e non vedo l'ora di scoprire i regali che vi porterà Babbo Natale, diciamo che non vedo l'ora di scoprire anche se mi porterà qualcosa che c'era nella lista della mia letterina!!
Rimango in attesa e..... BUONE FESTEEEEEEEEEE!!!!!!!!
Besos

Francesca

0 commenti:

Natale con...dove vuoi!!!!

Un caloroso saluto dal vostro Manuel, per chi non mi conosce io sono l'aiutante personale di Genny (nonché valletto, corriere, addetto alle luci, fotografo ma non molto bravo e soprattutto il critico del make up).
Oggi però in veste di food blogger vi voglio far fare un giro per le varie regioni d' Italia per conoscere i piatti tipici della tradizione natalizia.
Nella maggior parte delle regioni la scena è dominata da un primo piatto in brodo che può essere raviolo, tortellino, cappelletto o come volete chiamarlo e dal classico agnello o capretto al forno e il lesso di manzo.
VALLE D'AOSTA I valdostani sfoderano la loro zuppa alla Valpellinentze (cavolo, verza, fetta di pane raffermo, fontina, brodo, noce moscata e cannella) e la Carbonade Valdostana (delle striscioline di manzo lasciate a marinare nel vino aromatizzato e servite con polenta).
In PIEMONTE dominano gli agnolotti al sugo d' anatra e il cappone ripieno di castagne, maiale e salsiccia di Bra originaria della provincia di Cuneo.
La LIGURIA anch'essa parte con il classico brodo (i Natalini una specie di pennetta liscia) e il cappone lesso.
LOMBARDIA, la casa del "Pan di Toni" il panettone classico dolce natalizio per concludere il pranzo dopo aver assaporato i ravioli in brodo di cappone e il cappone al forno tradizionale.


Il VENETO, la mia terra, ci offre un infinità di prodotti. Da una vasta offerta di salumi, ai gnocchi al sugo d'anatra, al baccalà alla veneziana oppure alla vicentina e per finire il bollito misto col cren.
Il TRENTINO ALTO ADIGE neanche a dirlo punta sui Canederli in brodo, gli strozzapreti e capriolo o capretto al forno.
In FRIULI VENEZIA GIULIA mi attira molto la Trippa con sugo e formaggio, la brovada (rapa tagliata a striscioline macerata nella vinaccia e cotta a lungo in pentola con olio, alloro e spesso un pezzo di carne) e il muset.
L' EMILIA ROMAGNA è la casa del prosciutto e del culatello di Parma e poi, giuro, i loro tortellini sono unici. Di seguito il classico cotechino e lenticchie.
Nelle MARCHE ancora il brodo con i loro cappelletti, i Vincisgrassi (come una lasagna al forno ma con qualche piccola differenza) e i Maccheroni di Campofilone sono i primi piatti per eccellenza.



Nel MOLISE la minestra di cardi successivamente la trippa alle verdure e i tipici Calciuni un dolce composto da farina, castagne lesse, rhum, vino, cioccolato, miele, cedro, uova, vaniglia e mandorle.
In ABRUZZO, come nel Molise, la minestra di cardi e l'agnello arrosto ma il clou arriva con i calcionetti fritti (panzerottini dolci con ripieno di marmellata d'uva nera, ceci, noci, mandorle tritate, mosto e cacao).


La TOSCANA altra terra che adoro per la sua cucina,propone oltre ai vari salumi, i crostini coi fegatini, il cappone ripieno e come dolce i biscotti tipici: i Cavallucci.
L'UMBRIA come le Marche cappelletti ripieni di cappone e piccione, il bollito e per finire panpepato e le pinoccate.
LAZIO alla vigilia Baccalà fritto e capitone a Natale abbacchio al forno e tacchino ripieno.
In CAMPANIA si può gustare ancora una volta il cappone e l'insalata di rinforzo (cavolfiore, sottaceti, peperoni, olive e acciughe), le straordinarie friselle e come dolce gli struffoli e la pastiera.
La BASILICATA inizia con la minestra di scarola, verze e cardi cotti in brodo, il baccalà lesso con i peperoni cruschi. Continua con i piccilatiedd, un specie di pane con le mandorle e le pettole, fritelle fritte con alici.
In CALABRIA oltre ai vari insaccati, le scillatelle al ragù di maiale mentre di secondo il capretto al forno e il pesce stocco di Mammola.
La PUGLIA famosa per innumerevoli panzerotti fritti ripieni di pomodoro e mozzarella e come in tante altre regioni il baccalà. Per finire, me ne hanno parlato ma non li ho assaggiati, mi incuriosiscono i Purcedduzzi una sorta di gnocchetti dolci fritti ricoperti di miele.


La SICILIA con un' insalata di arance, acciughe e cipolla e lo sfincione una pizza base di cipolla per stare leggeri e sul finale cassata e cannoli. 
Per concludere questo viaggio gastronomico manca solo la SARDEGNA antipasti con salsiccia e pecorino, gnocchetti sardi, porcetto al mirto e credetemi se vi dico che se ne assaggiate una vi rimarrà il desiderio di tornare solo per loro in Sardegna: le Seadas una specie di raviolo fritto ripieno di pecorino fresco e servito caldo cosparso di  zucchero e miele. Favolosi!


Bene, spero di non essere stato noioso ma credetemi ci invidiano per la nostra cucina in tutto il mondo e fare un riassunto è davvero impossibile. Se vi ho fatti ingolosire con qualche piatto particolare scrivete e commentate.

Un grande saluto felino (essendo amante dei mici) 

MIAO

0 commenti:

IL PIGIAMA IN TUTTE LE SUE SALSE



Alzi la mano chi non ha nell'armadio almeno dieci tipi di pigiami diversi; pelosi, invernali, sexy, di raso, in seta, estivi, con disegni, con frasi ironiche, e chi più ne ha più ne metta..
Eh si perchè questo indumento è di sicuro un capo fondamentale per ogni donna.
Una volta il pigiama nella sua versione comfort veniva associato alle serate solitarie stile "Bridget Jones", abolito dalle fashion addicted di tutto il mondo, ora sta andando di moda talmente tanto da essere portato pure in occasione di eventi mondani.
Ma esiste un pigiama perfetto?? Che ci faccia sentire sexy?
Io ve ne propongo alcuni sperando di aver azzeccato più gusti e aspetto con fervore il vostro pensiero e perchè no magari una bella foto (mi raccomando usate il famoso hastag #gennymakeup)

-IL PIGIAMA IN SETA
Elegante, femminile e delicato questo pigiama solitamente con bottoni sul davanti è molto trendy,
è proprio questa la versione di cui vi parlavo da indossare per uscire.


-IL PIGIAMA COMODO MA NON INFANTILE
Quando parliamo di comodità molte volte l'associamo ai modelli che ci ricordano l'infanzia, con orsetti e unicorni (sappiate che io li indosso volentieri ancora adesso), ma non per forza devono essere così. Esistono pigiami comodi e allo stesso tempo carini e femminili, basta guardare quelli di Victoria's Secret


-IL PIGIAMA CORTO E IN PIZZO
Si lo so, l'inverno è alle porte e voi non avete intenzione di indossare un pigiama che vi lasci scoperte le gambe ma sappiate che per alcune di noi i pantaloncini corti a letto sono un'abitudine, io sono tra queste! Il piumone mi scalda a sufficenza
Questo pigiama è un'ottima idea per una serata hot in cui si vuole apparire sensuali e ci si può sbizzarire con colori, tessuti e trasparenze.


-LE CAMICIE DA NOTTE
Se il pigiama è un indumento che non fa per voi allora la camicia da notte è l'alternativa; ovviamente non quella classica delle nostre nonne, ma i nuovi modelli sensuali e femminili


Insomma questo è tutto, esistono un'infinità di modelli e di fantasie quindi non resta che scoprire la propria preferenza. Ora sono proprio curiosa di sapere cosa ne pensate, se preferite look più sensuali o pigiamoni caldi e avvolgenti, fatemelo sapere!
Besos
Francesca


0 commenti:

5 OUTFIT PER CAPODANNO


Le feste natalizie sono ormai dietro l’angolo: tutti vi chiedono “Cosa fai a Capodanno?” (dite la verità, non ne potete più,vero?) e i cenoni o le feste richiedono almeno un piccolo tocco di eleganza per festeggiare.

Vi propongo qui sotto 5 outfit da poter sfoggiare la sera del 31 Dicembre: a voi l’ardua scelta!


LUSTRINI



Devo essere sincera, non amo particolarmente paillettes e lustrini, ma un piccolo accessorio scintillante può dare luce ad un outfit semplice e total black.
Optate per un solo accessorio super sfavillante ed evitate l’effetto “lampadario chandelier”.


RED PASSION



Il rosso è sempre un classico a Capodanno e grazie alle sue molteplici sfumature, sta bene a tutte: basta saper trovare la propria nuance.
Se optate per un mini red dress, potete abbinare un semplice nero per scarpe e accessori, oppure, per un look più fresco, elegante e moderno, un color cipria/nude.

TOTAL BLACK


Anche il nero funziona sempre (e non potevo non metterlo,visto che è il mio colore feticcio!): il “petite robe noir” è perfetto per qualsiasi occasione che richiede un minimo di eleganza. Con poco, riuscirete a fare un figurone!
Se poi volete esagerare, potete osare il lungo…da vera femme fatale


PIZZO

Se volete invece un tocco di romanticismo, potete optare per il pizzo: l’effetto wow è assicurato! La scelta del colore sta a voi (vedi nero e rosso come colori più gettonati).



CORSETTO + SKINNY PANTS

Lo so che ci siete e state dicendo “e io che non indosso mai vestiti?!?Come cavolo mi vesto?”.
Nessuna paura, perché anche chi non ama abiti e gonne, può essere sexy ed elegante! Via libera quindi a top e corsetti di ogni genere.


Il corsetto nero con ricamo barocco in silicone qui sopra, lo trovate nel mio shop online su ETSY – www.alicecloset.etsy.com – e lo potrete abbinare con facilità ad una camiciona ed un paio di skinny pants. Infatti il punto focale sarà dato dal corsetto!


E con questo ultimo post, vi auguro Buone Feste e Buon Inizio Anno!!!
Un abbraccio, Alice

AliceCloset – www.alicecloset.etsy.com


0 commenti: